PASSITO DI RABOSO

Tappo sughero

PASSITO DI RABOSO Tappo sughero
Giol Italia
vino biologico vegano
  • Vini di qualità dal 1427
  • Solo vini biologici dal 1987
  • Solo vini vegetariani e vegani dal 2007
  • Vini senza solfiti aggiunti dal 2009
  • Vitigni resistenti dal 2015
  •  
  • L'esperienza conta

Caratteristiche

Il Raboso è il vitigno rosso più antico e tipico della Serenissima Repubblica di Venezia. Giol è il più storico dei produttori e lo produce almeno dal 1427. La tradizione vuole che durante il Medioevo i Veneziani lo vendessero in tutto il mediterraneo: era infatti il vino che meglio resisteva ai caldi estivi all'interno delle stive delle navi. Il passito di Raboso è un'antica tradizione: si abbinava perfettamente alla frutta secca e candita allora molto più diffusa di oggi. Il colore è rosso rubino intenso con riflessi granati. All’olfatto offre sentori di marasca sotto spirito, frutta appassita come datteri, fichi e uva sultanina. Il sapore è sontuoso, sapido e con tannini poderosi, ben contrastati dallo splendido equilibrio di alcool, acidità e zuccheri. Ha un retrogusto lungo e piacevole.

Dettagli tecnici

Varietà Raboso
Denominazione Indicazione Geografica Tipica Veneto
Anno d'impianto 2002
Terreno sabbioso, ghiaioso a scheletro prevalente
Sesto d'Impianto 1,00 x 2,80
Potatura sylvoz
Resa/Ettero 10 t
Alcool 13,50 % vol.
Zuccheri residui 70 g/l
Acidità 7,00 g/l
Ph 3,50

Vinificazione

Tradizione ormai quasi dimenticata, l’appassimento del Raboso è in realtà uno sforzo molto appassionante che offre enorme soddisfazioni. Mani esperte hanno raccolto i migliori grappoli che sono stati conservati in graticci fino al mese di Marzo, estremizzando così l'appassimento per oltre cinque mesi. Macerazione e fermentazione di due mesi e successiva maturazione in barriques per altri 12 mesi.Abbiamo lavorato con tecniche tradizionali per valorizzare la storia secolare di quest’uva inconfondibile.