MERLOT 1 L.

Tappo vite

MERLOT 1 l. Tappo vite
Giol Italia
vino biologico vegano
  • Vini di qualità dal 1427
  • Solo vini biologici dal 1987
  • Solo vini vegetariani e vegani dal 2007
  • Vini senza solfiti aggiunti dal 2009
  • Vitigni resistenti dal 2015
  •  
  • L'esperienza conta

DONWLOAD SCHEDA TECNICA

Caratteristiche

Il merlot è uno dei vini da sempre maggiormente conosciuti e apprezzati del mondo per la sua rotondità e versatilità, poichè può essere usato in purezza, d’annata o invecchiato, o in miscela con altri vini per migliorarne l’equilibrio. All’aspetto si presenta con un colore rosso rubino non particolarmente carico che già fa intendere la natura di un vino non troppo impegnativo che trova il suo contesto ideale nella tavola di tutti i giorni. All’olfatto si possono distinguere le note floreali molto delicate che si armonizzano con i sentori di frutta fresca rossa, ciliegia selvatica, al gusto si presenta armonico, equilibrato, leggermente tannico; il finale piacevolmente morbido lascia al palato una sensazione gradevole. Da servire a 15-18 gradi per esaltarne la freschezza. Ottimo vino per accompagnare pasta al sugo di carne, crepes ripiene di carne, pasta all'uovo, carni magre, preferibilmente bianche, minestre leggere; molto indicato con il maiale, per esempio in agrodolce, con gli insaccati e salumi cotti (mortadella, soppressa veneta, etc.), con formaggi freschi a pasta filata o molle.

Dettagli tecnici

Varietà Merlot
Denominazione Indicazione Geografica Tipica Marca Trevigiana
Anno d'impianto 2002
Terreno sabbioso-limoso/sabbioso a scheletro prevalente
Sesto d'Impianto 1,50 x 2,80
Potatura cordone libero
Resa/Ettero 12 t
Alcool 12,50 % vol.
Zuccheri residui 10 g/l
Acidità 5,30 g/l
Ph 3,50

Vinificazione

Raccolta manuale delle uve all’ottimale grado di maturazione tecnologica e fenolica, pigiadiraspatura, inoculo con lieviti selezionati. La macerazione prosegue per 6-7 giorni dopodiché si procede con la svinatura. Rimontaggi ripetuti 3/4 volte al giorno. Alla fine della fermentazione alcolica il vino viene travasato, si procede alla successiva leggera chiarifica per la stabilizzazione proteica e alla filtrazione. L’imbottigliamento viene effettuato più volte l’anno per garantire in bottiglia sempre un prodotto fresco: il vino viene stabilizzato a freddo per prevenire precipitazioni tartariche e imbottigliato asetticamente previa filtrazione sterile.